• Siracusa. Inaugurato l’hub vaccinazioni. Musumeci: “Super lavoro, pronto in quattro giorni”

    Come annunciato, c’era anche il presidente della Regione, insieme all’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, con il sindaco, Francesco Italia,  il responsabile della Protezione Civile Regionale,Salvo Cocina, il manager dell’Asp, Salvatore Lucio Ficarra e il prefetto, Giusi Scaduto questa mattina, all’inaugurazione della sede vaccinale allestita all’Urban Center.

    “Abbiamo fatto il nostro dovere- ha detto Musumeci- in quattro giorni. Altrove ci vogliono settimane. Facciamo senza urlare. Bisogna marciare, non marcire- ha aggiunto il governatore- con un passo diverso, se vogliamo che la politica recuperi credibilità. Basta polemiche inutili, ma risorse, tempi e , prima ancora, obiettivi. Lo sanno i sindaci e i parlamentari presenti, lo sanno i cittadini, come la Protezione civile, che ha rinsaldato le fila dei propri dirigenti, a cui va profonda gratitudine”
    “Voglio esprimere la mia amarezza per quegli amministratori e per quei titolari di cariche pubbliche che ritengono di dovere anticipare il loro vaccino: non ci sono scuse e non ci sono giustificazioni. C’è un protocollo e quel protocollo va rispettato» ha aggiunto il governatore .

    La prossima settimana, sarà tempo di presentare il progetto vincitore per il nuovo ospedale con il commissario, il prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto.

    Quello di Siracusa è il terzo hub vaccinale dopo quelli di Palermo e Catania “perchè la Sicilia possa essere pronta. Vorremmo poter vaccinare in un mese un milione di siciliani. Questa è la strategia. Abbiamo realizzato questa struttura in quattro giorni- ha spiegato Cocina.

    Italia ha voluto ricordare il lavoro svolto dal Comune in collaborazione con la Protezione Civile Regionale. “Abbiamo dato una prova di efficienza – ha spiegato- una bella pagina per la nostra provincia e la nostra città in un momento così delicato della nostra storia. La coesione sociale è al centro e questa amministrazione regionale dimostra di mantenere gli impegni. Musumeci- ha concluso- è il presidente grazie al quale Siracusa avrà un nuovo ospedale, di secondo livello, che ci consentirà di abbattere i viaggi dei nostri concittadini. Motivo di orgoglio per me- ha concluso- essere sindaco e cittadino della Regione Siciliana”.

    Il prefetto, Giusi Scaduto ha parlato delle paure e del dissenso, “a volte ingeneroso e non obiettivo riscontrati in questo difficile periodo. Nessuno si è sottratto al proprio dovere- ha puntualizzato-  Un ringraziamento va quindi a tutti coloro i quali, con il loro ruolo, hanno fatto moltissimo: dai rappresentanti delle istituzioni, ai tanti volontari. La strada da percorrere è ancora lunga ma il sistema locale ha operato in piena collaborazione e sinergia. Appello ai cittadini affinchè il comportamento individuale sia consono”.

    L’assessore Razza ha espresso gratitudine nei confronti della Protezione Civile, dei medici, degli operatori sanitari, dei volontari, di coloro i quali svolgono e svolgeranno l’attività di vaccinazione. “La nostra regione ha superato le 430 mila dosi dall’inizio della campagna vaccinale. Uno sforzo compiuto con grande attenzione”.
    Le 24 postazioni allestite all’Urban Center dovrebbero consentire, a regime, almeno 2400 somministrazioni al giorno. Nelle prossime settimane è prevista la realizzazione di un hub per la zona industriale.
    “Il risultato di oggi è frutto del lavoro sinergico – ha detto il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra – tra la Presidenza della Regione e l’Assessorato regionale della Salute, il Comune di Siracusa che ha messo a disposizione questa meravigliosa struttura, il Dipartimento di Protezione civile che ne ha curato l’allestimento in appena quattro giorni e l’Azienda che si occupa della parte più complessa dell’organizzazione. Assieme a questa struttura sono attivi numerosi altri centri vaccinali che abbiamo istituito negli ospedali, quali strutture protette per gli over 80 che stiamo vaccinando, e nei vari comuni della provincia, grazie alla collaborazione dei sindaci, allo scopo di dare la possibilità alla popolazione di vaccinarsi nei luoghi più vicini alla propria residenza e, soprattutto, evitando di concentrare i cittadini in pochissime postazioni in previsione della vaccinazione di massa. L’augurio è che arrivino sempre più vaccini, noi siamo pronti a poterlo fronteggiare”.
    E’ stato fatto un grande lavoro per organizzare i numerosi centri vaccinali nei vari comuni della provincia – ha aggiunto il direttore sanitario Salvatore Madonia – ai quali oggi si aggiunge questa eccellente struttura con 24 postazioni in una location confortevole anche per la disponibilità dell’ampio parcheggio adiacente. Ringraziamo l’Assessorato che ci ha consentito di reperire le risorse necessarie per riempire di contenuti i tanti centri che ci fanno evitare assembramenti e nel contempo ci preparano alla vaccinazione di massa. La location e la qualità della struttura è lodevole. Un plauso anche a tutti i sindaci, al personale aziendale, ai tanti volontari e a tutta l’organizzazione politica e non della provincia di Siracusa per la collaborazione che ci sta fornendo”.
    Dopo la cerimonia il presidente Musumeci si è recato in visita al Centro vaccinale di Sortino.

    freccia