• Siracusa. La confusione degli alleati: Cutrufo ci ripensa e appoggia Reale

    C’è ancora molta confusione nel quadro politico siracusano. E l’avvicinamento all’appuntamento alle elezioni del 10 giugno non appare indolore. Annunci di alleanze e cambi di direzione si susseguono a breve distanza, dando l’idea di idee poco chiare.
    L’ultimo in ordine di tempo è Gaetano Cutrufo che molla Vinciullo e Milazzo neanche una settimana dopo gli annunciati intenti comuni. “La mia responsabilità è stata quella di promuovere una convergenza ampia attorno a un progetto di governo della città. Ho però constatato che la volontà di fare un passo indietro era una messa in scena e che non vi era nessuna volontà da parte di Vinciullo e Milazzo di avviare un percorso comune. Non è questa la strada che serve a Siracusa”, dice Cutrufo.
    “Non serve un candidato qualsiasi. Serve altro”, aggiunge. “La pausa di riflessione di Amo Siracusa finisce qua. Avevamo annunciato il sostegno all’avvocato Ezechia Paolo Reale e oggi lo confermiamo. Con lui, che da subito abbiamo considerato l’unico candidato con un programma, proveremo a rendere la nostra città più moderna, accogliente e ricca. Perché nessuno deve restare indietro”.
    Nei giorni scorsi anche Fare aveva annunciato il suo appoggio a Reale però pochi ore dopo la conferenza stampa con Vinciullo.

    image_pdfimage_print
  • freccia