• Siracusa. La Polizia Ambientale lascia il Vermexio: “ma non è un depotenziamento”

    Il nucleo di Polizia Ambientale lascia gli uffici al secondo piano di Palazzo Vermexio, dove operava in contatto con la sezione Ecologia, per ritornare all’interno del comando della Municipale. Questa mattina il “trasloco” che vale come un ritorno a casa. Ma il trasferimento, nei giorni caldi dell’emergenza rifiuti, rischia di avere una lettura negativa, come una bocciatura dell’operato della sezione Ambientale, riportata e riassorbita quindi nei ranghi. A fare chiarezza, l’assessore alla Polizia Municipale, Giovanni Randazzo. “Nessun depotenziamento. Il ritorno negli uffici di via del Porto Grande va nella direzione di assicurare un maggiore coordinamento”, spiega pacato. E respinge anche le voci su presunti ordini di servizio che avrebbero destinato agenti dell’Ambientale ad altri servizi. “Non è così. Anzi, nelle settimane scorse abbiamo potenziato il nucleo impegnato da mesi in una improba battaglia contro chi non ha rispetto e cura per la città e getta spazzatura in strada”, dice ancora Randazzo. E questo contrasto rimare la priorità del nucleo Ambientale. “E’ solo un diverso coordinamento per meglio organizzare il servizio”, ribadisce l’assessore.
    Anche il comandante Enzo Miccoli precisa che “il Nucleo di Polizia Ambientale è stato recentemente rafforzato portandone il numero a 10 unità ed il servizio è stato potenziato con l’intervento giornaliero di ulteriori 12 unità della Polizia Municipale di Siracusa alle quali si affiancano, quali segnalatori, sia gli ausiliari del traffico durante il loro servizio sul territorio, sia i volontari denominati ispettori ambientali i quali almeno una volta a settimana sono impegnati in questa importante attività”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia