• Siracusa. Ladri e profanazione al cimitero, ora basta: arrivano le telecamere

    All’indomani del nuovo episodio di furto e vandalizzazione avvenuto all’interno del cimitero comunale di Siracusa, pronte a partire nuove misure per la sicurezza della struttura. Purtroppo non si tratta di un episodio unico e nelle ultime ore lo sdegno per la “profanazione” è andato via via crescendo nell’opinione pubblica.
    Alcune delle 20 fototrappole recentemente acquistate dal Comune e destinate prioritariamente al contrasto dell’abbandono dei rifiuti verranno subito piazzate all’interno del cimitero. Alcune aree oggetto negli ultimi tempi di “appetiti” particolari saranno così sotto controllo 24 ore su 24. Questa l’azione immediata annunciata dal sindaco, Francesco Italia, che lunedì darà il via libera anche agli interventi straordinari per ridare decoro e dignità alle aree danneggiate. Uffici a lavoro anche per trovare nelle pieghe di un bilancio complicato delle somme extra per aumentare la sorveglianza.
    L’episodio è stato, ovviamente, denunciato alle autorità competenti. “Dobbiamo isolare questi comportamenti e queste persone”, l’accorato appello del primo cittadino. “Tutti condanniamo con sdegno quanto accaduto, al di là di come la si possa pensare, è stato profanato un tempio ed un luogo della memoria. Provo tanta rabbia, reagiremo”, assicura.

    728x90_jeep
    freccia