• Siracusa. Lutto nel mondo della cultura: addio a Lucia Acerra, anima di Italia Nostra

    Si è spenta Lucia Acerra. Lutto nel mondo della cultura siracusana.

    Lucia Acerra è stata docente, animatrice di battaglie culturali e ambientali, protagonista della rinascita di Villa Reimann.

    Il sindaco, Francesco Italia affida a queste parole il suo pensiero. “Mancherà a Siracusa il sorriso dolce e affabile della professoressa Lucia Acerra, una donna della città e per la città che la cultura l’ha vissuta innanzitutto con il cuore.

    In prima linea con la sua raffinata tenacia in numerosissime battaglie per la tutela del nostro patrimonio culturale. Ricordo il suo intenso impegno negli anni della presidenza dell’associazione “Italia Nostra” alla Latomia dei Cappuccini in particolar modo, e successivamente l’attività di tutela dedicata a Villa Reimann.

    Siracusa ricorderà con gratitudine la professoressa Acerra legando al suo nome uno spazio pubblico”.

    La ricorda l’assessore alla Cultura, Fabio Granata.
    “Da oggi -commenta l’esponente della giunta Italia- siamo tutti più poveri e l’intera Città perde una protagonista disinteressata e insostituibile.
    La difesa del paesaggio e del Patrimonio culturale materiale e immateriale ha rappresentato il cuore pulsante della sua esistenza. È lei, infine- aggiunge-  la vera pioniera e protagonista assoluta della rinascita di Villa Reimann, un percorso al quale ha dato un contributo disinteressato e intelligente, un contributo sempre basato su proposte e idee condivise. Mancherà molto a tutti noi”.

    Tante le manifestazioni di cordoglio.  La parlamentare Stefania Prestigiacomo la ricorda con queste parole:  “Con Lucia Acerra scompare una delle più brillanti intelligenze siracusane, una donna di grande cultura e di carattere tenace e quieto.
    La professoressa ha dato molto a Siracusa, molto più di quanto abbia ricevuto. Una città che avrebbe potuto e dovuto valorizzare più e meglio il patrimonio di saperi e umanità che lei rappresentava.
    Il suo modo di essere ambientalista, nella lunga presidenza di Italia Nostra, l’ha sempre resa speciale: inflessibile su valori e principi, lontanissima da ogni demagogia e ambiguità.
    Ho avuto il privilegio in tanti anni di dialogare spesso con lei. Avevamo a volte idee diverse ma ci univa l’amore per la nostra città e l’importanza di battaglie comuni per Siracusa e i siracusani.
    Lascia un posto pulito e bello. E purtroppo non lascia eredi”.

    Legambiente esprime tutta la propria tristezza “dopo avere appresto la notizia della morte della Prof. Lucia Acerra, dirigente storica di Italia Nostra e protagonista di una lunga stagione di battaglie a difesa del paesaggio e dei beni culturali nella nostra città.
    Tra le tante, vogliamo ricordare la tutela delle Mure Dionigiane dalla speculazione edilizia e la per l’istituzione del parco archeologico, la difesa del Porto Grande di Siracusa, per la riapertura e la fruizione sostenibile della Latomia dei Cappuccini e da ultimo l’impegno profuso per restituire all’antico splendore Villa Reimann e il suo giardino.
    Rivolgiamo un pensiero affettuoso agli amici della sezione di Siracusa di Italia Nostra e ai familiari di Lucia Acerra”.

    freccia