• Siracusa. Parcheggi Talete e Molo Sant’Antonio: soluzioni per migliorarne l’efficienza

    Una soluzione definitiva per migliorare la funzionalità dei parcheggi a pagamento di Ortigia: il Talete e il Molo Sant’Antonio. E’ in questi giorni allo studio dell’assessorato alla Mobilità, retto da Maura Fontana. I continui problemi tecnici che si verificano in entrambe le strutture vanno affrontati in maniera organica e definitiva. Ieri, i tecnici del Comune hanno effettuato un sopralluogo nelle strutture, attualmente a gestione comunale,  per avere maggiore contezza della situazione. Un secondo sopralluogo dovrebbe essere effettuato nelle prossime ore. L’obiettivo è quello di decidere il da farsi nel giro di pochi giorni. “Avremo le idee molto più chiare la prossima settimana- spiega l’assessore Fontana- Il sistema è obsoleto. Abbiamo ascoltato la ditta che fornisce il sistema e che lo ha realizzato nel 2013. Il problema è che va continuamente in tilt, secondo l’impresa perchè il nostro quadro elettrico, a cui il sistema è agganciato, sarebbe vecchio, si riempirebbe d’acqua in caso di pioggia e andrebbe in corto. Le schede per questa ragione si brucerebbero”. L’elettricista del Comune non la vede alla stessa maniera. Suppone, piuttosto, che sia il sistema ad essere ormai vetusto, visto che andrebbero aggiornati ogni due anni. “A questo punto stiamo valutando con la ditta e con altre imprese che hanno fornito e gestiscono la manutenzione dei sistemi di altri parcheggi, che funzionano perfettamente,  il da farsi. Nell’analisi teniamo in considerazione tutti gli aspetti in ballo, ovviamente anche dal punto di vista economico”.Motivo di rammarico per l’assessore Fontana il comportamento di alcuni utenti che, in più di un’occasione, forzano la barra d’accesso per evitare di pagare quando posteggiano il proprio veicolo all’interno dell’area. A questi si aggiungono anche quanti danneggiano i parcometri, anche con l’intento di scassinarli.

    freccia