• Siracusa, poche speranze per la Serie D. Zurich Capital Funds: “ripartiremo da zero”

    “Devo dirlo con franchezza. Ci sono poche possibilità che il Siracusa si iscriva in Serie D”. A smorzare l’entusiasmo dei tifosi sono le parole di Umberto Bazan, braccio destro di Alfredo Maiolese che rappresenta in Italia lo Zurich Capital Fund. “Sabato pomeriggio, poco prima delle 16, ci è stato comunicato che la nostra proposta per il Siracusa era stata accolta dall’amministrazione. Abbiamo lavorato da quel momento per agguantare l’obiettivo iscrizione. Ma il tempo è tiranno e la scadenza di oggi alle 15.00 a Roma è tassativa. Abbiamo chiesto una proroga in Federazione, due giorni per far arrivare il versamento di denaro necessario per iscrivere il Siracusa. Non c’è stata data possibilità alcuna. La procedura della Federazione è quella, non la discutiamo”.
    Lo Zurich Capital Funds aveva anche proposto la possibilità di provvedere con un bonifico, la da Roma hanno spiegato che l’unica modalità consentita è la presentazione di un assegno circolare. “Per noi è quasi impossibile. Ci abbianmo provato. L’avvocato siracusano Paolo Giuliano ci ha aiutato e con lui abbiamo organizzato tutto il possibile. Ma per spostare soldi da Dubai, New York o Londra servono giorni non mezz’ora. Avevamo trovato la disponibilità di una banca, però ripeto i tempi sono troppo stretti”, dice ancora Bazan.
    Cosa succederà adesso? “Per noi rimane l’impegno e la volontà a collaborare con l’amministrazione di Siracusa per eventuali investimenti, anche nei confronti del Siracusa”. Anche se non si iscriverà in serie D?”Se non si riesce a partecipare alla D, lo sosterremo in altro modo. Ricominceremo da zero”.

    image_pdfimage_print
  • freccia