• Siracusa. Precari del Comune: "trasparenza sulle reali intenzioni, loro importanti per la macchina amministrativa"

    Piccolo passo avanti nella vertenza dei lavoratori precari del Comune di Siracusa. Durante il sit in di protesta di ieri mattina, una rappresentanza è stata ricevuta dal capo di gabinetto del sindaco. La Cisl ha avanzato la richiesta di stabilizzazione dal 31 dicembre. “Garantire i servizi ai cittadini migliorando la macchina amministrativa attraverso la tutela dei lavoratori”, la posizione del sindacato. Che, però, lamenta ancora l’assenza di dialogo con il primo cittadino. “Restiamo in attesa di un confronto diretto”, ha dichiarato il segretario generale della Funzione Pubblica Cisl, Daniele Passanisi.  “Abbiamo evidenziato – ha continuato Passanisi – che alcuni settori sono retti, esclusivamente, da lavoratori precari e altri uffici amministrativi e tecnici si servono di personale di categoria B che, con la loro professionalità, riescono a non creare disservizi. Abbiamo, infine, evidenziato la mancanza di informazione inerente tutti gli atti emanati dall’amministrazione”.  Poi una nota critica verso la sigla sindacale che non ha aderito alla protesta. “Non possiamo che sottolineare, attraverso la presenza massiccia dei lavoratori scesi in piazza, la bontà della nostra iniziativa. Hanno chiaramente scelto di stare con il sindacato che protesta in maniera responsabile quando le risposte non arrivano e, soprattutto, non coincidono con i diritti di tutti i lavoratori: nessuno escluso”.
     

    728x90_jeep_termo
    freccia