• Siracusa. Protocollo d’intesa tra il Comune e il Tavolo Tecnico Permanente di Protezione Civile

    E’ stato siglato questa mattina, nella sede degli uffici della Protezione cicile comunale di via Elorina, il protocollo d’intesa tra Comune di Siracusa e l’associazione TTPPC (Tavolo Tecnico Permanente di Protezione Civile) per determinare una collaborazione tra le parti senza costi per il Comune.
    Il “Tavolo Tecnico Permanente”, è composto da funzionari dell’Ufficio da tecnici, liberi professionisti (architetti, ingegneri, geometri, geologi).
    Ha operato con il Comune di Siracusa, senza contratto di collaborazione, a titolo volontaristico ed assolutamente gratuito, con l’obiettivo di conoscere e studiare le dinamiche naturali del territorio comunale per migliorare la prevenzione.
    Fino ad oggi il TTPPC, ha affrontato le tematiche inerenti i rischi: sismico, idraulico e geomorfologico, producendo relazioni e documenti presentati nei vari Convegni e ha anche partecipato all’organizzazione di due esercitazioni (“Trinacria” SR 6/11/2013, “Insieme si può” SR 7/6/2014).
    Con il protocollo, le parti si impegnano a collaborare nell’ambito di un programma di attività volto ad approfondire tematiche di comune interesse in materia di protezione civile, con particolare riferimento alla conoscenza dei rischi presenti nel territorio comunale e a tutti gli aspetti relativi alle fasi di previsione e prevenzione, di gestione e superamento delle emergenze.
    Per quello che riguarda l’organizzazione, Comune e TTPPC , si impegnano a collaborare per la promozione e l’organizzazione di attività di informazione quali: convegni, iniziative formative, informative ed editoriali sui temi della protezione civile rivolti prioritariamente ai tecnici delle strutture comunali e provinciali di protezione civile e ai liberi professionisti.
    L’associazione può fornire all’Amministrazione linee guida per organizzare programmi di formazione professionale per lo svolgimento di specifiche attività di rilievo del danno e valutazione dell’agibilità degli edifici e delle infrastrutture danneggiate e di rilievo dei dissesti franosi attivati da un evento sismico, alluvionale o calamitoso in genere.
    “La convenzione – ha detto l’assessore Dario Abela – mira ad una collaborazione per consentire la crescita culturale di tutti i cittadini, nella consapevolezza della vulnerabilità del territorio e delle attività necessarie per la previsione, prevenzione, emergenza e ritorno alla normalità con un occhio particolare alle piattaforme informatiche e allo sviluppo di applicazioni di facile accessibilità all’utenza”.

    image_pdfimage_print
  • freccia