• Siracusa. Restauro della Tonnara di Santa Panagia, la Regione conferma l'impegno di 6,5 milioni

    Torna d’attualità il restauro della Tonnara di Santa Panagia. Il dipartimento regionale dei Beni Culturali ha impegnato oltre 6,5 milioni di euro per i lavori necessari alla realizzazione del sito museale. Già trasmesso alla Ragioneria il relativo documento, come è stato illustrato rispondendo all’interrogazione del deputato siracusano, Enzo Vinciullo.
    Allontanato così il sospetto di una presunta revoca del finanziamento. “Le somme impegnate permetteranno di ripristinare un luogo di grande valore storico per la città di Siracusa”, ricorda Vinciullo. Che non abbassa la guardia: “vigilerò affinché quanto di buono fatto fin’ora non venga vanificato nei mesi a venire”. I fondi vennero sbloccati più o meno un anno fa (all’epoca assessore regionale ai Beni Culturali era Mariarita Sgarlata) con un decreto regionale dell’Assessorato al Bilancio, che dava mandato al Dipartimento Beni Culturali di “sbloccare i fondi destinati alla riqualificazione del sito”. Un finanziamento riattivato dopo il nulla-osta alla variazione di bilancio del Dipartimento Programmazione- Autorità di Gestione. Le somme, reperite nell’ambito degli “Interventi per la gestione delle risorse liberate dalla misura 2.01 “Recupero e fruizione del patrimonio culturale e ambientale (Fesr), sono destinate alle realizzazione dei servizi (luce, fognatura, impiantistica) al restauro dell’edificio e alla sistemazione museale.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia