• Siracusa. Riserva Ciane-Saline: l’esempio di 30 studenti, piantati alberi ed arbusti

    Trenta studenti della scuola media Lombardo Radice, accompagnati dai loro insegnati e armati di piccone, zappa e vanga hanno messo a dimora decine di essenze forestali della macchia mediterranea e della climax nella riserva naturale orientata “Fiume Ciane e saline di Siracusa”.
    Nell’area di contrada Mezzabotta hanno piantato giovani alberi ed arbusti di mirto, leccio, roverella, quercia spinosa e bagolaro. Le piante sono state donate dal vivaio forestale di contrada Spinagallo con tanto di passaporto fitosanitario. I lavori si sono svolti previa autorizzazione del direttore della riserva, Giuseppe Mammino, con la consulenza naturalistica di Fabio Morreale dell’associazione Natura Sicula, e la collaborazione di Rossana Geraci di Città Educativa e dell’associazione Rifiuti Zero.
    L’obiettivo è stato quello di incrementare con specie originarie il patrimonio arboreo della riserva in corrispondenza di un vuoto ecologico. Ogni pianta è stata dotata di tutore in legno e di rete metallica per proteggerla da conigli, lepri e pascolo abusivo. Il lavoro sarà incrementato nei prossimi giorni quando, come in tutti i progetti Erasmus, ogni alunno siracusano ospiterà uno studente straniero. A fine marzo infatti arriveranno 30 alunni da Francia, Spagna e Germania che verranno impegnati in attività ecologiche e di esplorazione del territorio in luoghi simbolo della bellezza siracusana come il parco archeologico della Neapolis, il Plemmirio, l’oasi di Vendicari e il fiume Ciane.

    728x90_jeep
    freccia