• Siracusa. “Rubata la lastra di marmo del loculo di mio padre”: la denuncia e l’indignazione di una cittadina

    Un’amara sorpresa, che non rappresenta nemmeno un episodio isolato purtroppo. A raccontarla alla redazione di SiracusaOggi.it è una cittadina siracusana. “Dopo la morte di mia madre, mio padre ha acquistato un loculo accanto a lei, per un futuro  speriamo molto lontano- premette- Andando a rendere omaggio alla mamma, nei giorni scorsi,ci siamo accorti che il lastrone di marmo che chiude il loculo di papà è stato smontato e portato via”. Un furto in piena regola per una lastra di marmo che, essendo ancora liscia, senza alcuna incisione, può certamente essere utilizzata.

    “Ho protestato con la direzione- racconta la lettrice di SiracusaOggi.it- ma la risposta è stata che non è possibile far nulla se non una denuncia contro ignoti. Dovrei ricomprare una nuova lastra, che ha, comunque, un costo non indifferente, ma ho paura che, non avendo ricevuto alcuna rassicurazione, possa subire lo stesso destino della prima”.

    Un altro aspetto singolare della vicenda è che il loculo si trova al quinto piano di una delle palazzine del cimitero.

    “Non è di certo un luogo di passaggio – osserva la cittadina vittima del furto- Servono, inoltre, attrezzature idonee a mio avviso. Sono operazioni che comporteranno, forse, degli spostamenti abbastanza evidenti. Non so che pensare ma sono sicuramente indignata”.

    Analoghi episodi sono stati testimoniati da altri cittadini.Episodi che, in qualche caso, risalgono a qualche anno fa, in altre circostanze, invece, sono più recenti. Che si verifichino furti di piante, di vasetti di rame e quant’altro non è purtroppo una novità. Una situazione che ha bisogno di una soluzione a garanzia dei cittadini, anche e soprattutto nel rispetto dei defunti.

    freccia