• Siracusa. Sai 8, affondo di Di Lorenzo: "Prevaricazioni ai danni dei cittadini"

    “Iniziative che lasciano sbigottiti e fanno a pugni con la delicatezza del momento”. Se ne starebbero rendendo responsabili la curatela fallimentare e la dirigenza di Sai 8, secondo il consigliere comunale Elio Di Lorenzo della lista “Per Siracusa Garozzo Sindaco”. Nonostante l’approvazione, da parte dell’assise cittadina, di un atto di indirizzo per garantire assistenza gratuita alle famiglie a cui è stata sospesa l’erogazione idrica per morosità, secondo l’esponente di maggioranza, proseguirebbero i “comportamenti ingiusti e prevaricatori” ai danni dei cittadini.  “Nel tentativo di recuperare liquidità- spiega il consigliere-  da un lato si continua ad interrompere l’approvvigionamento dell’acqua a tutti i morosi in modo indiscriminato, a dispetto  della “carta dei servizi”, dall’altro si provvede,  unilateralmente, a miglioramenti economici a una serie di lavoratori, guarda caso tutti assunti negli ultimi anni, escludendo da tali benefici i lavoratori ex  Sogeas”. Di Lorenzo parla di “sfrontatezza, dimostrata anche nel non riconoscere gli stipendi del mese di novembre ai lavoratori rientrati dalla cassa integrazione”. Parole dure anche contro i sindacati,  “per un atteggiamento che non può certamente definirsi in linea con quella che dovrebbe essere – ricorda Di Lorenzo – la funzione che sta alla base di questa istituzione: la tutela di tutti i lavoratori”. Una situazione che, secondo l’esponente di maggioranza a palazzo Vermexio, “soltanto con un celere ritorno alla gestione pubblica del servizio potrà trovare una soluzione”.

    728x90
    freccia