• Siracusa. "Si" all'intervento del Liceo Gagini per restaurare la fontana di Diana

    Il Comune di Siracusa dice “si” alla proposta del Liceo Gagini di Siracusa. La scuola, attraverso la dirigente Simonetta Arnone, in una intervista per SiracusaOggi.it aveva dichiarato la disponibilità dell’istituto a restaurare la fontana di Diana di piazza Archimede. E questo utilizzando le risorse interne, ovvero i professori, gli esperti esterni ed i ragazzi del corso di restauro lapideo. Peraltro la scuola può contare su attrezzature diagnostiche e di restauro avanzatissime.
    L’assessore al turismo ed al centro storico, Francesco Italia, apre alla possibilità. “Intanto un ringraziamento al Liceo Gagini per la proposta che giudico di interesse assoluto”, anticipa intervenendo al telefono su FM Italia.
    “Chiedo alla dirigente di voler presentare ai nostri uffici una proposta per il restauro, con tutti i dettagli di intervento. E’ una buona pratica a cui guardiamo con favore. E come noi, immagino, anche la Soprintendente Rosalba Panvini di cui conosco la grande sensibilità e attenzione”, dice ancora Italia.
    I lavori di restauro potrebbero così partire ad ottobre, rispettando i tempi scolastici. Diversi i pezzi che si sono distaccati dalla fontana monumentale di piazza Archimede. Il Comune, proprietario del bene, contava di poter intervenire con i fondi dello sbigliettamento del parco archeologico. Ma quelle somme (oltre un milione di euro) sono bloccate a Palermo dal giugno del 2014. Si è cercato, allora, di incentivare un mecenate privato con una serie di sgravi fiscali, come previsto dal tax credit. Ma nessuno ha risposto all’appello.
    Adesso, con la fattiva volontà del Liceo Gagini, del Comune di Siracusa e della Soprintendenza, la vicenda sembra poter finalmente conoscere un felice epilogo.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia