• Siracusa. Tamponi negli studi dei medici di base: “Ma servono i dispositivi di protezione”

    Dott.Riccardo Lo Monaco

    I tamponi per verificare i contagi di Covid-19  saranno effettuati anche dai medici  di medicina generale. Pronti i medici di base della provincia di Siracusa, come stabilito dall’accordo siglato in Sicilia. Su proposta del Comitato Tecnico Scientifico della Regione, siglata l’intesa tra i dipartimenti dell’assessorato regionale alla Salute, la Fimmg e Intesa sindacale per i medici di medicina generale, Fimp, CIPe-SISPe-SINSPe e Simpef per i pediatri di libera scelta. In parole semplici, i tamponi potranno essere effettuati anche presso lo studio del proprio medico o in luoghi appositamente allestiti. Il segretario provinciale della Fimmg, federazione dei medici di medicina generale, Riccardo Lo Monaco spiega i principali passaggi di questa nuova forma di gestione dell’emergenza sanitaria in corso. Nulla, tuttavia, secondo i medici, potrà prescindere dalla sicurezza, a partire dai dispositivi di cui devono essere dotati. Non si tratta di un passaggio scontato, del resto, se fino ad oggi i dispositivi di protezione non sono stati forniti e ciascuno provvede autonomamente.

    freccia