• Siracusa. Tari, arrivano gli avvisi: modalità e istruzioni

    In arrivo in questi giorni gli avvisi Tari. In ritardo rispetto alla naturale scadenza, questo non comporterà alcun problema agli utenti, essendosi trattato, come già chiarito parecchie settimane fa, di un aspetto tecnico imputabile al Comune nella fase di calcolo e poi preparazione delle comunicazioni.

    Gli avvisi sono stati adesso spediti. Arriveranno per posta questa settimana. Alcuni sono, invece, già stati recapitati.

    Sul meccanismo di recapito delle comunicazioni, in questi giorni, si è ingenerata un po’ di confusione. Tanti i dubbi espressi dai cittadini, dopo avere appreso che alcuni avvisi sono arrivati per via telematica.

    Fermo restando che la modalità ordinaria è quella consueta, con l’invio cartaceo via posta, esistono, in effetti, altre possibilità.

    Per chi si è registrato nel Portale relativo, l’avviso viene recapitato, ad esempio, tramite mail. Ricevuta la comunicazione, l’utente potrà scaricare il proprio avviso direttamente dal web. Chi, invece, eventualmente non fosse registrato ma preferisse tale modalità, può effettuare la registrazione e procedere per via telematica.

    Terza possibile modalità: la Pec. La comunicazione è arrivata via posta elettronica certificata a certe categorie di utenti, in genere attività professionali e , in ogni caso, a chi ha fornito questo tipo di indicazione.

    Intanto, per la stampa dell’F24, è stato attivato uno sportello dedicato negli uffici di via San Metodio. Si tratta di un servizio che prevede operazioni velocissime, senza la necessità di lunghe attese o code.

    freccia