• Siracusa. Una Food Social Card per gli indigenti: proposta della consulta giovanile

    L’istituzione di una “food social card” per chi ha un basso reddito. E’ una delle proposte avanzate dalla consulta comunale giovanile, presieduta da Marzo Zappulla, all’assessorato alle Politiche sociali.L’idea è stata sottoposta, nei giorni scorsi, all’attenzione dell’assessore Liddo Schiavo, da ieri passato alla guida dei Lavori pubblici e dell’Urbanistica. La proposta della responsabile del settore Politiche sociali dell’organismo consultivo, Daniele Fiumara sarebbe stata vista di buon occhio dal rappresentante dell’amministrazione Garozzo e dovrà adesso essere analizzata dalla nuova esponente del’esecutivo, Rosalba Scorpo, adesso alla guida della rubrica dei servizi sociali. Secondo il progetto della consulta, i cittadini con un Isee basso dovrebbero poter contare sul rilascio di una card che darebbe loro il diritto di ricevere cibo di cui i discount e i supermercati, in determinate circostanze e secondo specifiche logiche di marketing, si libererebbero nonostante di buona qualità. “Sono in piena
    operatività ben 8 commissioni strutturate in ambito plurisettoriale – spiega il presidente della consulta giovanile Zappulla – ovviamente con partecipazione gratuita da parte dei componenti, al fine di contribuire a migliorare la qualità della vita nel territorio”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia