• Siracusa. Una perizia per la carrozza del Senato, “pronti a migliorare aerazione della teca”

    Una perizia per valutare le condizioni della carrozza del Senato. Comune di Siracusa e Soprintendenza sono d’accordo sulla necessità di approfondimenti tecnici per comprendere realmente lo stato di conservazione della struttura e dello strato pittorico che la decora. Negli anni scorsi si sono moltiplicati gli allarmi anche da parte del professor Auricchio dell’Istituto Europeo del Restauro.
    “Non credo che la situazione sia disastrosa però qualche intervento serve, per evitare di compromette la carrozza”, spiega l’assessore Fabio Granata. Da responsabile regionale dei Beni Culturali finanziò l’ultimo intervento di conservazione.
    La cosa più urgente appare l’aerazione della teca che custodisce la carrozza del Senato. L’elevato tasso di umidità, all’interno, purtroppo favorisce il deterioramento biologico della struttura della carrozza, aggredita da minuscoli insetti. Si stanno studiando migliorie che, peraltro, non rappresenterebbero un grosso costo per le casse comunali. Per tutto il resto, si attende la perizia della Soprintendenza.
    Sul tema del restauro della carrozza del Senato, il consigliere Michele Buonomo aveva presentato nei giorni scorsi una apposita interrogazione. La berlina risale al 1764, composta da legno con decorazioni rappresentanti le allegorie delle quattro virtù (Giustizia, Forza, Prudenza e Temperanza) e riferimenti geografici ai continenti del mondo. Fino a non molti anni addietro, la carrozza partecipava alla processione di Santa Lucia, cosa che purtroppo non avviene più dal 2009.
    Vi riproponiamo la nostra intervista con Teodoro Auricchio, autore dell’ultimo studio sulla carrozza del Senato con una previsione di spesa di circa 30mila euro.

    freccia