• Siracusa. Vaccini in chiesa il Sabato di Pasqua: un centinaio i prenotati nella Diocesi

    Sono un centinaio circa le prenotazioni per la somministrazione del vaccino AstraZeneca nelle dieci parrocchie della Diocesi di Siracusa che hanno aderito alla campagna di vaccinazione per la fascia 69-79. Le inoculazioni saranno effettuate, come annunciato nei giorni scorsi, durante la giornata del Sabato di Pasqua, il 3 Aprile. Per il momento, una tantum, dunque. Non è escluso, tuttavia, che la sperimentazione possa servire per poter essere, se funzionerà, riproposta quando arriveranno le dosi aggiuntive, a supporto del sistema sanitario nazionale.

    Il dato sarebbe in linea con le altre diocesi siciliane. Il termine entro il quale i cittadini potevano richiedere la propria prenotazione nella parrocchia prescelta era fissato per ieri, mercoledì. Al termine della giornata, i parroci hanno comunicato i dati alla Regione per l’organizzazione della fase operativa.

    Il vaccino in parrocchia è destinato agli appartenenti alla fascia di età indicata,in buona salute. Materialmente, saranno gli operatori sanitari dell’Asp ad occuparsi della somministrazione. Nonostante un primo contatto telefonico con le chiese, sarà l’anamnesi con il medico incaricato a stabilire l’idoneità o meno del cittadino, esattamente come accade nei centri vaccinali.

    Qualche chiesa avrebbe anche provveduto, quindi, a creare una sorta di lista d’attesa, nel caso in cui alcuni prenotati risultassero, infine, non idonei.

    Ogni parrocchia aderente aveva la possibilità di effettuare non più di 100 prenotazioni.

    freccia