• Truffa dello specchietto, padre e figlio denunciati: in auto sassi e batterie stilo

    Padre e figlio sono stati denunciati per tentata truffa aggravata ai danni di un anziano. I due, di 59 e 19 anni, hanno inscenato la classica truffa dello specchietto. L’anziana vittima ha però denunciato tutto alla Polizia di Lentini.
    Secondo quanto ricostruito, avrebbe inscenato la rottura dello specchietto retrovisore lungo una strada trafficata della cittadina per poi lanciare in direzione dell’auto dell’anziano delle grosse batterie stilo, al fine di simulare un urto.
    L’auto dei truffatori, di cui la vittima era riuscita ad annotare le lettere iniziali della targa, è stata intercettata e bloccata dai poliziotti in poco tempo.
    Padre e figlio sono stati trovati in possesso di una busta, occultata sotto uno dei sedili dell’auto, contenente alcuni sassi e numerose batterie stilo di varie dimensioni. Riconosciuti dalla vittima, sono stati denunciati.
    L’autovettura a bordo della quale viaggiavano, utilizzata come strumento per commettere il reato, è stata sottoposta a sequestro penale.
    Infine, i due uomini sono stati sanzionati, altresì, per l’inottemperanza delle normative anti-covid.

    freccia