• UrbanWaste, Siracusa firma la carta per la sostenibilità e l’economia circolare

    Si è conclusa all’Urban Center, la seconda giornata del 9° evento di scambio di conoscenze su “misure di marketing e comunicazione delle buone pratiche ai diversi gruppi target”, tra le città partner del progetto UrbanWaste.
    A dare il benvenuto agli intervenuti è stato il vice sindaco Giovanni Randazzo, che durante il suo intervento ha dichiarato: “eventi come questo non possono che contribuire alla crescita dei paesi partecipanti. Il progetto veicola conoscenze importanti che potranno influenzare in positivo l’approccio dell’amministrazione, dei cittadini e dei tanti turisti che visitano la città”.
    L’assessore all’ambiente Pietro Coppa, dopo aver illustrato il modello che sta implementando il Comune Siracusa ha firmato, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, la “Charter of Commitments for Sustainable Material, resources management and Circular Economy”, un documento che hanno già firmato altre 12 città europee e che altre firmeranno nel prossimo incontro che si terrà a Lisbona in novembre.
    Tra i punti salienti del documento, il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati a livello locale e regionale nelle attività di collaborazione e di apprendimento reciproco, al fine di aumentare la consapevolezza per ridurre gli impatti negativi del turismo sull’ambiente.
    Durante l’incontro sono intervenuti Emanuele Bompan, giornalista ambientale italiano, Dimitra Rappou – North London Waste Autority, Rute Carvalho – Camara Municipal de Lisboa, Paola Pluchino – Associazione Analisti Ambientali, Gaetano Russo – Dipartimento Regionale acque e rifiuti, Erneszt Kovacs – European Week for Waste Reduction, Emma Schembari – UrbanWaste Siracusa.
    Tutti i partners internazionali si sono dati nel prossimo appuntamento che si terrà nel mese di novembre a Lisbona, in occasione del 10° evento del progetto, dove verranno illustrati i risultati delle misure che ogni città ha scelto.

    728x90_jeep_4xe
    freccia