• Vendicari, un cielo magico immortalato da Giannobile: via lattea e luce zodiacale

    Uno dei più conosciuti astrofografi siciliani, il siracusano Dario Giannobile, ha recentemente pubblicato un nuovo e ammaliante scatto. Una magica combinazione di elementi in cielo, ripresa dalla spiaggia della riserva di Vendicari. “La notte sta per terminare e già i primi bagliori dell’alba iniziano a rischiarare l’orizzonte illuminandolo di una suadente colorazione magenta. E’ un momento magico in cui l’intero cielo e i sui astri si combinano per creare una atmosfera da sogno che sembra avvolgere e quasi addolcire il racconto delle vicissitudini vissute da un gruppo di migranti che il giorno prima erano sbarcati sulla spiaggia di Calamosche abbandonandone la barca a vela”.
    In effetti, sotto un cielo in cui spicca la via lattea invernale con le sue costellazioni (“tra cui emerge sicuramente quella di Orione con le sue nebulose magenta”) si nota la presenza della barca a vela utilizzata per una traversata fino alle coste siciliane e poi abbandonata. Per la cronaca, l’imbarcazione è stata rimossa.
    Tornando al cielo, “al centro brilla la luce zodiacale, dovuta alla diffusione della luce solare specialmente in vicinanza degli equinozi e poco dopo il tramonto o prima dell’alba. La luce viene diffusa da parte di elettroni e particelle solide minutissime distribuite nello spazio interplanetario all’interno dell’orbita terrestre, con una concentrazione maggiore sul piano dell’eclittica”, spiega Dario Giannobile.
    Immerso nella luce zodiacale c’è il pianeta Venere. “E non è neanche un caso che la luce zodiacale sia allineata al sole, come è possibile vedere dai primi raggi dell’alba che emergono proprio in corrispondenza di essa. Spero che vi lasciate trasportare come me da questa meraviglia del cielo che rischiamo di perdere a causa dell’eccessiva illuminazione notturna che purtroppo ha avuto un importante incremento a causa dell’uso non efficace delle luci LED”.

    foto di Dario Giannobile

    728x90_jeep_4xe
    freccia