• Il siracusano Tancredi Di Marco è Billy Elliot all’Arcimboldi di Milano: ieri il debutto del giovane performer

    E’ siracusano il protagonista del musical Billy Elliot, al debutto ieri al Teatro Arcimboldi di Milano, per la regia di Massimo Romeo Piparo Tancredi Di Marco è un giovane performer, condensato di passione e assoluta bravura.Da Milano è dunque partito il tour, che il  6 aprile approderà al Teatro Sistina di Roma. Per Tancredi Di Marco, tra studio, impegno e determinazione, il primo passo verso il sogno di sempre.“Io non ho bisogno della mia adolescenza. Ho bisogno di ballare!”: torna a brillare sui palcoscenici italiani la stella luminosa di Billy Elliot, lo spettacolo diretto e adattato in italiano da Massimo Romeo Piparo,che ieri è ripartito in tour dal Teatro Arcimboldi di Milano. Subito dopo Milano il musical tornerà a “casa” alTeatro Sistina di Roma(dal 6 al 22 aprile), per poi proseguire la tournée in altre città. Prodotto da PeepArrow Entertainment e da Il Sistina, “Billy Elliot il Musical” promette nuove emozioni grazie a un cast rinnovato: a vestire i panni del giovane e grintoso ballerinocapace di realizzare il suo sogno di danzare saranno infattitre giovanissimi allievi dell’Accademia il Sistina, Tancredi Di Marco, Davide Fabbri e Matteo Valentini. I nuovi Billy Elliot, che durante i corsi dell’Accademia hanno già dimostrato il loro talento, sono pronti a portare sulla scena tutto l’entusiasmo e la creatività della loro giovane età.Ma a debuttare ieri sera a Milano davanti a una platea affollatissima degna di una prima che si rispetti, è stato il performer siracusano Tancredi Di Marcoche ha incarnato brillantemente il mito dell’enfaint prodige della danza, portando in scena le sue doti innate: tenacia e passione per il mondo dello spettacolo a 360 gradi: danza, canto e recitazione, e ieri sera all’Arcimboldi le ha dimostrate tutte in tre ore di spettacolo, senza mai perdere il ritmo e “mantenendo il personaggio” confermando cosi la bontà della scelta artistica del registaMassimo Romeo Piparoche ha investito sulle abilità diTancredi Di Marco e di Matteo Valentini e Davide Fabbri,tutti e tre allievi dell’Accademia del Sistina di Roma.Con i tre giovani “danzattori” tornano sul palco anche Sabrina Marciano, acclamatissima nel ruolo di Mrs. Wilkinson, Elisabetta Tulli e per la prima volta Eleonora Facchini, tre artiste dal grande talento, protagoniste del musical “Mamma Mia!” il più grande evento teatrale della stagione andato in scena la scorsa estate anche a Siracusa. Il pubblico ritroverà ancheLuca Biagininel ruolo del padre Jackie Elliot;Cristina Nocinel ruolo della nonna,Donato Altomare, nel fratello Tony e una strepitosaorchestra dal vivo, con un cast di30 straordinari performercoreografati daRoberto Croce.Lo spettacolo, basato sull’omonimo film di Stephen Daldry, vanta le musiche pluripremiate di Elton Johne vede alla direzione musicale il MaestroEmanuele Friello, alle sceneTeresa Caruso, ai costumiCecilia Betonae all’impianto luciUmile Vanieri.La passione per la danza, la tenacia e la fiducia in se stessi sono i cardini di una storia straordinaria, che ha conquistato il cuore del pubblico di ogni età.Billy è un ragazzo che per amore della danza sfida anche l’ottusità di un padre e un fratello che vorrebbero diventasse pugile. A far da sfondo alla sua avventura, che ha nutrito sogni e speranze di intere generazioni di talenti, l’Inghilterra dell’era Thatcher, con le miniere che chiudono e i lavoratori in rivolta, ma anche il mondo della danza, fatto di poesia e di faticose ore di prove.Come in ogni grande storia, ad accendere le emozioni ci pensano grandi valori come l’amore,la determinazione, la voglia di farcela, ma anche l’amicizia tra adolescenti, che riesce a far superare ogni discriminazione di orientamento sessuale.

    image_pdfimage_print
  • freccia