• Siracusa. Case popolari, Vinciullo: "A rischio quasi tre milioni di euro"

    Somme destinate alle case popolari del capoluogo che rischierebbero di andare perdute. Ne parla il deputato regionale Vincenzo Vinciullo, secondo cui i 2 milioni 814 mila euro che potrebbero essere utilizzati per gli alloggi di via Cassia e via Algeri potrebbero “tornare indietro”. Un finanziamento che sarebbe, invece, di fondamentale importanza, secondo quanto spiega il presidente della commissione Bilancio dell’Ars. Nel dettaglio si tratterebbe di 764 mila 550 euro per l’edificio di via Cassia, civico 69; 756 mila euro per gli alloggi al civico 104-106 di via Algeri e, lungo la stessa via, altri due edifici che si trovano ai civici 78 e 86, rispettivamente per 638 mila 260 euro e 658 mila 630 euro. “Come si ricorderà- dice Vinciullo- la “legge Lupi” ha dato la possibilità alla Regione di usufruire di finanziamenti per 41 milioni di euro. Fra gli Istituti Autonomi per le Case Popolari più attivi si è distinto quello di Siracusa, che ha presentato progetti per 8.703.040,00 euro di cui 2.814.440 euro solo per la città di Siracusa.A otto mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana dell’esito del bando- prosegue Vinciullo- la Regione, anziché procedere alla materiale assegnazione delle somme per poter indire le gare e quindi iniziare i lavori, continua a perdere tempo e ora cerca di creare ostacoli per non assegnare queste risorse alla provincia di Siracusa”.Il parlamentare dell’Ars annuncia l’intenzione di dare battaglia, su questo fronte, per evitare “scippi ai danni del territorio e dei suoi cittadini”.

  • freccia