• Siracusa. Consuntivo in ritardo,arriva il commissario? Castagnino: "Comune veloce solo a imporre tasse"

    Corsa contro il tempo per l’approvazione del Bilancio consuntivo 2013. Il Comune non ha dato, nei tempi previsti, il “via libera” allo strumento economico e la Regione sarebbe pronta a nominare un commissario “ad acta” che dovrà sostituirsi all’assise cittadina nel caso in cui, entro le prossime due settimane, il consiglio comunale non provveda ad approvare il consuntivo dello scorso anno. Motivo di rammarico per il consigliere di Ncd, Salvo Castagnino, fortemente critico nei confronti dell’amministrazione Garozzo. “Un’amministrazione – tuona l’esponente di opposizione- che con estrema solerzia e celerità produce gli atti necessari per vessare i siracusani con la Tasi, costringendo i cittadini a pagare entro il 16 luglio, ma la stessa velocità non si registra quando si tratta di approvare il Bilancio consuntivo, figuriamoci il preventivo”. Ironia amara, che Castagnino utilizza per sottolineare come il consiglio comunale non abbia ancora ricevuto, nonostante la scadenza dei termini previsti, la proposta su cui lavorare ed eventualmente da modificare. Il rappresentante di Ncd avanza anche dei sospetti. “Il Comune- dice- rischia forse il commissariamento perché l’amministrazione cerca di celare le spese che dovrà dichiarare di avere sostenuto nel 2013?”. Castagnino è critico anche nei confronti della maggioranza e della commissione Bilancio, che accusa di “non essersi accorta che siamo alla fine di giugno e che nessun atto è pervenuto nei termini previsti”.

  • freccia