• Siracusa. Ex dipendenti Enel, tagliate le agevolazioni sull'energia elettrica

    Lo Spi Cgil la definisce un’ingiustizia e per questo, ieri,  ha voluto incontrare, nel corso di un’ assemblea aperta, i pensionati, iscritti e non al sindacato, per chiarire i dettagli della vicenda. L’Enel avrebbe inviato ai suoi ex dipendenti e familiari superstiti una comunicazione con cui si annuncia la revoca delle agevolazioni tariffarie sull’energia elettrica di cui godevano, fornendo la possibilità di sottoscrivere una transazione entro la fine di quest’anno, con una proposta finanziaria a saldo, una tantum, in apposito verbale di conciliazione in sede sindacale.  Il segretario provinciale dello Spi, Valeria Tranchina, sottolinea come le agevolazioni fossero previste dal contratto nazionale, al posto di aumenti contrattuali. Un accordo siglato all’epoca tra le parti, “un salario differito- lo definisce la segretaria dell’organizzazione sindacale- Ai lavoratori ancora attivi – che continuavano a godere di questo diritto – le agevolazioni sono state modificate in sede contrattuale e sostituite con benefici di welfare, quali sanità e pensioni integrative”. La decisione di Enel sarebbe legata a difficoltà economiche. Motivo di protesta per gli ex dipendenti. “Si è dunque giunti ad un verbale di accordo- prosegue Tranchina- che prevede un indennizzo monetario forfettario, che singolarmente gli ex dipendenti dovranno decidere se accettare oppure no. L’alternativa potrebbe essere una causa legale”.

  • freccia