• Siracusa. Immobili all'asta, stralciata Villa Incorvaia. Il Comune pronto a incassare circa 2 milioni di euro

    Poco più di 2 milioni di euro. Il Comune conta di incassarli dalla vendita di alcuni immobili, sette lotti, così come deliberato dal Consiglio Comunale nel novembre del 2013. Pezzi “pregiati” di questa asta per pubblico incanto sono  l’ex Ente Assistenziale Comunale di via Privitera (800 mila euro) e l’ex scuola rurale di via Avola (360 mila euro). Stralciata, invece, Villa Incorvaia di via Filisto (340 mila euro) che quindi non è in vendita. Quello di Villa Incorvaia è un caso al centro di mille polemiche negli ultimi anni, con accuse lanciate agli amministratori che nel tempo si sono susseguiti a Palazzo Vermexio di voler “svendere” i circa duemila metri quadrati di terreno edificabile e l’appartamento.
    L’asta verrà svolta il 17 settembre nell’ufficio gare di via Adda. Gli interessati possono far pervenire le loro offerte, corredate dai documenti specificati nel bando, in busta chiusa sino a 24 ore prima della vendita. Si aggiudica la proprietà dei singoli lotti l’offerta ritenuta più vantaggiosa per il Comune. Quindi sono escluse quelle al ribasso, per cui ammesse all’asta saranno solo le offerte più alte o almeno pari al valore degli immobili come dichiarato nel bando (da 110 a 800 mila euro).
    E’ richiesto il deposito cauzionale del 2% del prezzo a base d’asta, garantito anche attraverso una fidejussione bancaria. Per evitare speculazioni, nel bando è previsto che chi si aggiudicherà le proprietà, non potrà rivenderle per almeno 5 anni dalla stipula del contratto.

  • freccia