• Siracusa. Metalli pesanti nel petrolchimico: “Si ai prodotti locali”, specialisti a confronto

    “I prodotti della terra possono disintossicarci, anche se viviamo in luoghi inquinati”. Il messaggio arriva da un gruppo di specialisti che  affrontano il problema della “nutrizione”, con un programma di rieducazione e riabilitazione alimentare, che mira ad una corretta prevenzione primaria e secondaria. Un incontro pubblico si svolgerà  a Niscemi, al Museo Civico. Riguarderà il territorio di Priolo, Melilli, Siracusa, Augusta, ma anche Gela e Milazzo, laddove, insomma, i poli petrolchimici hanno caratterizzato e caratterizzano una serie di aspetti, anche legati all’inquinamento. Eppure, al di là delle soluzioni da adottare a livello istituzionale e aziendale, per il contenimento delle emissioni, i cittadini avrebbero nella nutrizione, nel cibo, uno strumento per difendersi e per disintossicarsi dalla quantità di metalli pesanti che assorbiamo. Si ripartirà con i risultati dei campionamenti effettuati attraverso il prelievo di capelli, di cui Striscia La Notizia, con l’inviato , il sindaco dei ragazzi, Leonardo Tiralongo, si è occupata alcune settimane fa. L’incontro si svolgerà sabato 7 dicembre alle 9. Ha  il patrocinio del Comune di Niscemi, retto dal sindaco Massimiliano Conti. Il tema è “Tossicità dei metalli pesanti. I risultati delle indagini a random condotta sulla popolazione e nuovi sviluppi”.Le relazioni della biologa nutrizionista dott.ssa Giuseppina Cardillo e del medico chirurgo dott. Andrea Del Buono verteranno, rispettivamente, sul mineralogramma come test di screening e sull’interpretazione dei relativi dati. Entrambi i relatori, infine, chiariranno l’ambizioso programma finalizzato alla disintossicazione da metalli pesanti e le conseguenti strategie da adottare per allontanarli dai tessuti umani. Saranno presenti i rappresentanti di Stop Veleni di Augusta, Melilli, Priolo e Siracusa (sig.ra Cinzia Di Modica) e delle Mamme No Muos (sig.ra Concetta Gualato). Porterà la sua testimonianza il sindaco dei Ragazzi di Siracusa Leonardo Tiralongo. Modererà l’incontro e la conclusiva tavola rotonda il prof. Gaetano Buccheri. Alcuni aspetti vengono anticipati dagli organizzatori. “Sono in elaborazione proprio in questi giorni delle linee guida per una nutrizione che possa difendere l’organismo dall’inquinamento. E’ dimostrato che il prodotto, nonostante un territorio possa essere inquinato, non lo è. Questo vuol dire che possiamo consumare tranquillamente anche prodotti locali, sapendo che sono positivi per la nostra salute e non viceversa”.

     

    image_pdfimage_print
  • freccia