CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Siracusa ritrova il suo teatro. Curiosità ed emozione per la riapertura del Massimo

fb_img_1482780990625

Quella odierna è una data destinata alla storia siracusana. Il teatro comunale ha riaperto i battenti, ritornando ad essere un pezzo della città. E questa volta non è per l’ingresso di una banda musicale, una conferenza stampa per illustrare il sistema di riscaldamento delle poltrone o visite guidate. Il sipario si è alzato, davvero. Le luci si sono accese, davvero. E la musica è tornata a suonare all’interno del Massimo di Ortigia. Davvero.
Il galà inaugurale del teatro ritrovato si è speso anche con parole. Quelle emozionate di Mimmo Contestabile, il presentatore che ha rotto un silenzio di quasi sessant’anni. Quelle istituzionali del sindaco Garozzo e dell’assessore Italia che – comunque si vogliano vedere i fatti – saranno ricordati per il primo cartellone di spettacoli al Comunale dopo oltre mezzo secolo di “tromboni”.
E poi ancora quelle ammirate di siracusani curiosi ed emozionati alla “prima” a sorpresa e sotto le feste.
Dall’ampio foyer alla platea o sui palchi, palpabile è la sensazione comune di essere parte di un evento. E quando le prime note risuonano, anche i dipinti della volta, realizzati da Giuseppe Mancinelli, paiono sorpresi quasi rassegnati com’erano ad eterno oblio.
E invece ecco il Concerto di Natale a cura di GliArchiEnsemble, Mario Stefano Pietrodarchi, Natalia Demina e il coro lirico Conca D’Oro diretto dal Maestro Domenico Guzzardo. Forse non il grande appuntamento di apertura in senso stretto, ma poco conta adesso.
Domani tocca al teatro con “Uno, nessuno, centomila”, classico pirandelliano con Enrico Lo Verso sul palco.
Il 28 dicembre concerto pop “Women in the box”.
Il 29 dicembre concerto dell’orchestra jazz Duke Ellington’s “Far East Suite”.
Il 30 dicembre concerto d’opera con Di Stefano (tenore), Cappellani (soprano), Giuga (baritono) e Manzella (pianoforte).
Domenica 1 gennaio il “Concerto di capodanno – Invito al valzer” con il pianista Orazio Sciortino.
Domenica 8 gennaio alle 18.30 “Per fare un teatro ci vuole una città”, a cura di Michele dell’Utri.
Sabato 14 il concerto della Fanfara dei Carabinieri.
Domenica 15 “Aria Da(l) Teatro: (lezione) spettacolo teatrale e musicale”, recital musicale a cura di Michele dell’Utri.
Giovedì 19 e venerdì 20 “Ciatu”, spettacolo teatrale a cura dell’associazione culturale Neon.
Sabato 21 la “Norma” di Vincenzo Bellini con Paolo Fresu e Orchestra Jazz del mediterraneo, direzione e arrangiamenti Paolo Silvestri.
Sabato 28, “Genesis Plano Players” con Francesco Gazzarra ed Elpidia Giardina.

Comments are closed.

MCDONALD footer4