• Siracusa. "Teatro comunale, grande incompiuta", affondo di Castagnino.

    “Solo aperture straordinarie, seguite da chiusure. Una gestione strana, che prevede l’utilizzo del teatro per associazioni locali. Gestione non trasparente”. Duro l’affondo del consigliere di opposizione, Salvo Castagnino in merito alla gestione del Teatro Comunale. “Era il 27 novembre del 2014 quando le telecamere di “Striscia La Notizia”, con Vittorio Brumotti, mettevano in evidenza la grande incompiuta del Teatro Massimo di Ortigia- ricorda Castagnino- Un fiore all’occhiellolo chiuso dal 1950, una struttura invidiabile, che nel corso degli anni ha visto spendere per l’opera di restauro ben 14 milioni di euro per un teatro che non è mai stato aperto e reso fruibile nonostante il sindaco Garozzo avesse garantito l’apertura per il mese di maggio del 2015” . Per Castagnino “il teatro, 476 posti a sedere su due livelli, dovrebbe essere restituito ai cittadini, senza perdere ancora tempo”. Poco senso avrebbero, secondo l’esponente di “Siracusa Protagonista con Vinciullo”, fermarsi ad aperture “straordinarie, seguite da chiusure, senza un vero e proprio avviamento. Mi chiedo inoltre- conclude- come sia possibile utilizzare parzialmente il teatro nonostante risulti, purtroppo, ancora inagibile per via del mancato rispetto normativo dell’impianto antincendio”.

  • freccia