• Siracusa. La lacrimazione di Maria, tutto pronto per il 65esimo anniversario: in piazza Duomo concerto di Suor Cristina

    Tutto pronto per le celebrazioni del 65esimo anniversario della Lacrimazione di Maria a Siracusa. L’apertura ufficiale è fissata per il 23 agosto all’Arcivescovado, con una serata tra musica e parole dedicata alla Madonna e organizzata dalla Cattedrale di Siracusa e dall’Ufficio di Pastorale del Tempo Libero e del Turismo in collaborazione con la Kairos. Durante lo spettacolo saranno presentate le tappe principali delle celebrazioni anniversarie.Saranno momenti di preghiera, processioni, solenne celebrazioni e dirette su Radio Maria, insieme a concerti in Santuario a scandire il periodo dedicato al ricordo di quei giorni in cui Maria, da un quadretto in gesso, in un’abitazione di via degli Orti, lacrimò. Momento clou, come sempre, il primo giorno di settembre con il Solenne Pontificale presieduto da Sua Em.za il Signor Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano e la Concelebrazione di tutti gli Arcivescovi e i Vescovi della Sicilia. E quest’anno in piazza Duomo canterà anche Suor Cristina. La sua voce inonderà piazza Duomo sabato 25 agosto. Intanto è in uscita il terzo numero della Rivista Madonna delle Lacrime, con uno speciale sulla Visita del Reliquiario a Papa Francesco presso la Domus Sanctæ Marthæ del 25 maggio di quest’anno.A partire da Domenica 29 Luglio in Santuario e in tutte le parrocchie della Diocesi di Siracusa sarà possibile ritirare il dépliant con il programma dettagliato. L’Arcivescovo, Monsignor Salvatore Pappalardo, nel suo Messaggio per il 65esimo anniversario della Lacrimazione parla di speranza «Per il Pianto della Madre-esordisce Mons.Pappalardo-  c’è ancora speranza per i figli». Il Papa afferma che le Lacrime possono generare speranza, perché il Pianto della Madonna ci conferma nella certezza dell’Amore di Dio per noi.Questo Pianto della Madonna va ricordato, custodito nel cuore e fatto conoscere a tutti. A 65 anni dalla prodigiosa Lacrimazione, anche noi come i testimoni oculari che videro, toccarono e assaggiarono quelle Lacrime, dobbiamo far conoscere a tutti la tenerezza di questo evento, la dolcezza di quelle Lacrime che scendendo copiose dal suo volto si deposero sul suo Cuore di Madre, ricordandoci che noi siamo stati affidati a Lei dal suo amato Figlio ai piedi della Croce.Chiediamo alla Madonna anche noi con il Papa il dono delle Lacrime, perché ne abbiamo bisogno noi e l’umanità tutta.La Madonna, che ci segue con il suo sguardo materno, ci invita a seguire Gesù in ogni scelta importante della nostra vita.  Vi giunga la mia paterna benedizione.

    † Salvatore Pappalardo”

     

    freccia