• Aggressione in carcere ad Augusta, due detenuti picchiano agente. “Vengano gli ispettori”

    Nuova aggressione in carcere ad Augusta ai danni di agenti di Polizia Penitenziaria in servizio. A denunciare il nuovo caso è la Federazione Sindacati Autonomi di Polizia Penitenziaria. I fatti sono accaduti nella giornata di ieri. “Erano circa le 11.00, quando si è scatenata l’ennesima violenza perpetrata ai danni di un poliziotto in servizio nei reparti detentivi. Due detenuti extracomunitari per futili motivi, hanno messo in atto un vero e proprio pestaggio”. Secondo il racconto del segretario generale Giuseppe Di Carlo, l’agente è “salvo solo per miracolo, grazie all’intervento di altri colleghi”. L’uomo se l’è cavata con una prognosi di 12 giorni.
    Di Carlo è netto: “nella sede di Augusta vi è la necessità di un cambio di vertici, non si può consentire che i servitori dello Stato vengano impunemente aggrediti”.
    Il sindacato si è rivolto al Capo del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria. “Prima che si arrivi a ricordare l’ennesimo martire del Corpo di Polizia Penitenziaria, siamo a chiederle l’invio degli Ispettori Ministeriali per valutare le responsabilità personali, se ci sono, nonché disporre l’avvicendamento delle Autorità Dirigenti di quella struttura. La tensione è ormai altissima”.

    freccia