• Agricoltura e Pesca. Gli obiettivi dell'assessore Reale illustrati in Terza Commissione Ars

    Siracusani protagonisti a Palermo in Terza Commissione Attività Produttive. A Palazzo dei Normanni, ha aperto l’incontro con l’assessore Agricoltura e Pesca, Ezecha Paolo Reale, il presidente della Commissione, Bruno Marziano. “Il primo di una serie di confronti che possono solo fare del bene per lo sviluppo della Sicilia e del mondo dell’agricoltura della pesca da cui arrivano centinaia di domande ai bandi, segno della grande esigenza, e che purtroppo non riusciamo tutte ad ammettere spesso per mancanza di risorse”, ha detto Marziano nel suo intervento di saluto e apertura.
    L’assessore Reale ha subito parlato dei suoi obiettivi. “I prossimi sette anni saranno importanti e ci giochiamo il futuro della Sicilia (riferimento alla programmazione dei fondi Ue, ndr). Le linee guida su cui lavorare comprendono la risoluzione della questione dei Consorzi di bonifica e degli altri Enti che in questo momento vivono problematiche di natura economica ma anche amministrativa. I consorzi sono strutture necessarie, i cui servizi garantiscono il bene della Regione e la nostra sarà un’azione che tenderà a porre termine alla gestione commissariale degli enti e a restituire loro democrazia”.
    Tra gli altri temi trattati, l’internazionalizzazione dei mercati (India, Russia, Cina);  la capacità di portare le aziende ad un livello dimensionale superiore tale da poter competere sui mercati, attraverso la qualità; la costituzione di un marchio di tutela identificato che aiuti la lotta alla contraffazione. “I nostri prodotti – ha concluso Reale – non esistono neanche nei paesi europei, dobbiamo fare sì che questa tendenza cambi e, soprattutto, utilizzare per questo con intelligenza l’Expo 2015”.
    Grande interesse ha suscitato la relazione programmatica come mostrato dagli interventi di tutti i parlamentari presenti che, con competenza e sensibilità, hanno evidenziato alcuni degli aspetti critici e sostanziali in vista dello sviluppo futuro della regione siciliana.
    Tra gli impegni quello di un secondo incontro tra la 3° Commissione e l’assessore Reale

    freccia