• Armi e centinaia di cartucce, arrestato “l’armiere” dei caminanti di Noto

    Un arresto a Noto per detenzione illegale di armi e munizioni. Sono stati i Carabinieri ad insospettirsi, dopo avere notato un uomo trasportare alcuni voluminosi contenitori e dirigersi verso la fitta vegetazione nei pressi dell’abitazione di un familiare. Lì ha poi occultato i contenitori.
    I Carabinieri, una volta raggiunto il nascondiglio, rinvenivano all’interno dei contenitori due pistole modificate; 1855 cartucce di vario; 93 inneschi di varie marche; 736 ogive calibro 22; 86 ogive di vario calibro; 2 bottiglie, originariamente contenenti detersivo, contenenti gr.680,00 lordi di polvere da sparo. Una vera santa barbare completata da 3 molle per armi; 1 serbatoio per pistola; 1 canna per pistola.
    La perquisizione effettuata dai Carabinieri è proseguita all’interno e nelle pertinenze della villa dell’uomo, con il rinvenimento di un fucile con canne e calciolo mozzato, oltre a varie cartucce da fucile, abilmente nascoste tra le intercapedini di un muretto a secco.
    L’uomo è stato tratto in arresto e accompagnato presso la casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa ove permarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. È considerato dagli invetigatori

    l’armiere dei Caminanti.

    freccia