• Augusta. Smobilitata la tendopoli, “porto a vocazione commerciale, basta sbarchi”

    Al porto commerciale di Augusta sono state smontate le tende che per mesi e hanno accolto i migranti in arrivo, per le operazioni di primo soccorso. Dopo l’annuncio delle settimane scorse sullo stop ai lavori per la realizzazione di un hotspot, il Dipartimento Regionale di Protezione Civile ha provveduto alla smobilitazione. Si proseguirà con l’eliminazione di tutte le altre strutture amovibili.
    “Un’operazione voluta per la quale mi sono spesa, con ogni forza, nell’interesse di Augusta”, rivendica il sindaco Cettina Di Pietro. Che si augura adesso che torni centrale la vocazione commerciale del porto megarese. “Si avvii una nuova fase, in cui il nostro porto possa affermarsi negli ambiti in cui merita e, non di certo, come porto di sbarco”.

    freccia