• Aumentano le bollette? Azienda siracusana riconosce bonus di 950 euro ai dipendenti

    Bella sorpresa in busta paga per gli operai ed i dipendenti Isab. Cogliendo un’opportunità offerta dal Decreto Aiuti quater, l’azienda che opera nella zona industriale ha deciso di riconoscere a tutti i lavoratori una gratifica extra di 950 euro netti, “a titolo di rimborso dei costi sostenuti per le utenze domestiche del servizio idrico integrato, dell’energia elettrica e del gas naturale”. Di fronte al generalizzato aumento di tutte le utenze domestiche, Isab ha deciso quindi di far arrivare nelle tasche dei suoi dipendenti un contributo accessorio.
    “Un aiuto concreto e innovativo, un apprezzamento tangibile per il lavoro svolto da tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di un risultato positivo per la nostra Azienda”, si legge nella comunicazione inviata ai lavoratori.
    Un gesto che ha subito raccolto consenso generale, per di più in una fase storica di profonda incertezza per il gruppo industriale: Isab Lukoil attende di conoscere il suo futuro prossimo, a pochi giorni dall’embargo via mare al petrolio russo e con i rischi connessi per la stessa tenuta della produzione ed operatività dell’impianto.
    I 950 euro una tantum saranno erogati in una unica soluzione, nella prima mensilità utile che dovrebbe quindi essere quella di dicembre. Come prevede il decreto, i dipendenti dovranno prima presentare alcuni documenti come copia delle bollette, un’autocertificazione.
    L’accordo siglato con le rappresentanze sindacali unitarie prevede anche una ulteriore anticipazione del salario variabile (era in programma per fine marzo 2023) per una ulteriore tranche del 45%. Non solo, parte del monte ore recuperi accumulato è già stato messo in liquidazione nella misura del 60%.

    9413_bmw_iX1_consideration_design_728x90_ga
    freccia