• Avola. In manette per truffa donna polacca, per lei un mandato d’arresto europeo

    Avrebbe commesso una truffa in Polonia, nazione da cui proviene. Quando ha sentito le forze dell’ordine alle sue calcagna, sarebbe fuggita, stabilendosi ad Avola, dove si sarebbe resa responsabile di alcuni reati contro il patrimonio. I carabinieri della stazione di Avola hanno eseguito, ieri pomeriggio, un ordine di arresto provvisorio nei suoi confronti. Le manette sono scattate ai suoi polsi in esecuzione di un mandato europeo, richiesto dalle autorità polacche. La truffa attribuita a Ewa Grazyna Ditkowska risale al ’97. La donna è stata rinchiusa nel carcere di Catania.

    728x90_alfa
    freccia