• Scuole: a Noto, Floridia, Solarino, Sortino e Canicattini si inizia il 24: ecco perchè

    Dopo Noto anche Floridia “sposta” la data di apertura delle scuole pubbliche, così come Canicattini, Sortino e Solarino. Il commissario straordinario Giovanni Cocco ha emesso una apposita ordinanza nelle ore scorse, comunicando che a Floridia gli istituti scolastici apriranno le loro porte agli studenti il 24 settembre e non il 14 come nel resto della Sicilia.
    Questo perchè i lavori di edilizia leggera avviati all’interno delle scuole floridiane non saranno completati prima del 14 settembre. E poi serviranno due giorni per disinfestazione e derattizzazione e poi ancora giornate per la pulizia straordinaria e quindi per la successiva sanificazione. Motivo per cui tra chiusura e sospensione dell’attività didattica, è stato disposto l’avvio dell’anno scolastico a Floridia in data 24 settembre proprio come già disposto dal Comune di Noto.
    Anche a Solarino, il comprensivo cittadino darà il via alle lezioni il 24 settembre: ma in questo caso si tratta di autonoma scelta del collegio d’istituto.

    A Canicattini, il sindaco Miceli ha annunciato l’apertura il 24 settembre,visto che le scuole sono sedi di seggi elettorali, da utilizzare, dunque, per le consultazioni referendarie.

    Fa eccezione Palazzolo. Il sindaco, Salvo Gallo ha annunciato che gli istituti superiori apriranno i battenti il 14 settembre, regolarmente, mentre i comprensivi avranno il 24 settembre come primo giorno di scuola, sempre per via delle operazioni di voto che dovranno ospitare quei locali.

    A Siracusa decideranno alla spicciolata i dirigenti delle scuole, che siano o meno sede di seggio elettorale per il referendum.

    freccia