• Calcio e violenza ad Avola e al Centro Erg: gare sospese

    Calcio violento a Siracusa e provincia. Non è stata una domenica da ricordare da questo punto di vista per quanto successo ad Avola e contemporaneamente al Centro sportivo Erg. Al “Meno Di Pasquale” di Avola il match di Prima categoria tra Avola e Ferla è stato sospeso al 25′ del primo tempo, con i locali in vantaggio, perché un giocatore avolese ha aggredito l’arbitro che stava per estrargli il secondo cartellino giallo e dunque l’espulsione. Il direttore di gara, a quel punto, non se l’è sentita di proseguire il match e adesso arriverà, oltre ad una pesante squalifica per il tesserato, anche una sanzione oltre che la gara persa a tavolino.

    Non in campo, ma sugli spalti, invece, al Centro sportivo Erg, ci sono stati scontri fra tifoserie durante Rg Siracusa-New Modica di Promozione. Anche in questo caso il direttore di gara è stato costretto a sospendere la partita, salvo poi farla riprendere dopo che gli animi si sono calmati, ma in tribuna vecchi tifosi del Siracusa hanno fatto irruzione sapendo della presenza di ultrà modicani (tra le tifoserie non corre buon sangue da diversi anni) e ne è nato un parapiglia che ha prodotto alcune contusioni a tifosi modicani costretti poi alle cure mediche, oltre che il danneggiamento di alcuni mezzi posteggiati fuori dal centro sportivo di via Piazza Armerina.

    image_pdfimage_print
  • freccia