• Calcio: Eccellenza dai due volti per le aretusee, Palazzolo sempre più su, “terremoto” a Rosolini

    Una sorride, l’altra decisamente no. Situazioni diametralmente opposte per le due siracusane di Eccellenza, perché se da un lato il Palazzolo continua a vincere e rimanere in vetta al girone B, il Rosolini – fermo per il turno di riposo come da calendario – sta vivendo forse il periodo più difficile della sua recente storia calcistica. Non tanto per una questione di classifica (il terz’ultimo posto a 7 punti è assolutamente migliorabile visto il valore delle avversarie) quanto per un futuro reso incerto da quanto dichiarato dal patron Piero Errante che dopo aver rispedito al mittente l’attaccante Elamraoui (“per scarso attaccamento alla maglia”), ha messo fuori rosa altri tre pezzi da 90 come Danilo Ulma, Peppe Martines e Peppe Rizza. E alla sosta di dicembre, il massimo dirigente granata ha già annunciato nuovi “scossoni”.

    Scossoni che invece non sono stati resi necessari a Palazzolo in avvio di stagione quando i risultati non arrivavano, perché è bastato vincere nei minuti finali contro il Giarre per inanellare una serie utile culminata con la vittoria di oggi contro lo Jonica grazie a Diallo nella ripresa, per arrivare in vetta e staccare tutti gli altri. Una vittoria sofferta come lo saranno tutte del resto, per un Palazzolo sempre più deciso a riprendersi quella D persa incautamente soltanto qualche mese fa.

    Nella foto di Salvatore La Marca, Diallo dopo il gol esulta con Fichera

    freccia