• Calcio giovanile. Mediterranea Floridia senza impianto: no da Solarino, si ad Avola

    Suonano amare le parole del presidente della associazione dilettantistica Mediterranea di Floridia, Salvatore Giliberto, dopo che il sindaco di Solarino, Sebastiano Scorpo, ha vietato l’utilizzo dello stadio Scatà per le gare dei campionati giovanissimi e allievi provinciali.
    “Rappresentiamo un’eccellenza del territorio, siamo l’unica scuola calcio del comprensorio Floridia-Solarino ufficialmente riconosciuta e addirittura Elite affiliata Atalanta – spiega Salvo Giliberto- l’ indisponibilità del Santuzzo ci sta penalizzando e, nello spirito di collaborazione, avevamo chiesto al sindaco Scorpo la possibilità di allenarci due volte la settimana. Come richiesto, avevamo formulato richiesta lo scorso 18 luglio. In ordine agli orari non avremmo creato problemi, perché ci rendiamo conto che l’ impianto è già utilizzato da altre consorelle. In ultima analisi si era anche disposti ad avere il campo una sola volta, per la disputa delle gare. Inizialmente il sindaco si era detto disponibile il sabato alle 15, poi la decisione di non darci il campo neanche per le partite. Siamo in emergenza, come tante altre società, ma ritengo che con il buon senso si potevano trovare delle soluzioni per il bene dei giovani di due cittadine vicine non solo da un punto di vista chilometrico. Faccio presente che tanti solarinesi frequentano la nostra scuola calcio. Il paradosso è che ci hanno convocato in Comune per una riunione per avvisarci che per noi non c’era spazio. Oltre il danno la beffa. Voglio invece ringraziare il Comune di Avola nella persona del sindaco Cannata e dell’ assessore Costanzo – conclude Giliberto- che con estrema sensibilità hanno capito il nostro disagio e hanno da subito messo a disposizione il De Pasquale. Un chiaro esempio di come incentivare la pratica sportiva, piuttosto che penalizzarla con argomentazioni poco chiare”.

    image_pdfimage_print
  • freccia