• Calcio, Raciti: “Il Siracusa non è rassegnato, è vivo e lotterà fino alla fine”

    Questo il Raciti pensiero dopo il ko del Siracusa contro la Reggina: “Meritavamo di più e per 60 minuti abbiamo messo sotto una grande Reggina che se fosse stata così dall’inizio del campionato sarebbe stata la in testa ma noi ci siamo stati per un’ora e meritavamo di sbloccarla. Ci gira male perché abbiamo preso un gol assurdo, tra l’altro il guardalinee aveva alzato la bandierina segnalando fuorigioco poi ci siamo innervositi e li dobbiamo gestire meglio la situazione. La contestazione? È normale dopo che perdi tre partite di fila, siamo amareggiati noi figuriamoci loro ma la prestazione non si può cancellare e con questo spirito lotteremo fino alla fine del campionato. Non siamo né cotti, nè rassegnati, lotteremo fino alla fine e scendere in campo subito forse è un bene perché metabolizziamo subito la sconfitta. Sotto si cammina piano e un punto qui e lì fa sostanza, dobbiamo fare punti e non tabelle di marcia, nessuno si sta tirando indietro e ce la metteremo tutta”.

    image_pdfimage_print
  • freccia