• Calcio, Siracusa-Francavilla: lo scorso anno la decise Lele Catania. Il sindaco: “Niente maxischermo, non ci è stato consentito per ordine pubblico”

    Lo scorso anno la decise Lele Catania (con il gol che vedete in foto), storia che i tifosi si augurino possa ripetersi domani pomeriggio perché vorrebbe dire salutare un successo del Siracusa contro la Virtus Francavilla. C’è bisogno come il pane dei tre punti dopo il ko di Cava de Tirreni e la squadra di Ezio Raciti si affiderà all’esperienza non solo dell’attaccante etneo ma anche del capitano Marco Turati, al rientro dopo un periodo di stop per infortunio. Il Siracusa non avrà il sostegno del pubblico come già sottolineato nei giorni scorsi per via della decisione della Commissione vigilanza pubblici spettacoli e nella tarda serata di ieri lo stesso sindaco Francesco Italia ha ribadito l’impossibiltà dell’allestimento di un maxischermo con visione libera del match come auspicato dai tifosi che si stanno organizzando per seguire la gara da piazza Cuella. “Niente ingresso allo stadio, dunque per i tifosi, nonostante le richieste avanzate dal Sindaco di consentire l’accesso alla tifoseria ai settori dell’impianto sportivo non interessati dai distacchi di parte della copertura della tribuna verificatisi durante lo straordinario evento atmosferico del 23 febbraio scorso – questa la nota del Comune di Siracusa -. La commissione provinciale prefettizia non ha ritenuto di poter garantire una fruizione parziale dell’impianto. Anche il tentativo dell’Amministrazione Comunale, per venire incontro ai tifosi, di poter trasmettere la partita su un maxi schermo, da allestire in piazza Santa Lucia, è stato vano, in quanto non ricorrono le condizioni di ordine pubblico per consentire alla Prefettura, ente compente in materia, di autorizzare le riprese video”.

    728x90_jeep
    freccia