• Calcio,D. Il Siracusa prepara la sfida di Vallo della Lucania

    Il Siracusa non si ferma. Dopo la vittoria di ieri sera, in notturna, al De Simone contro il Noto, gli azzurri sono tornati, già questa mattina, ad allenarsi. Una seduta defaticante per chi ieri era in campo contro i granata. Per gli altri, riscaldamento tecnico e un richiamo di forza in palestra, seguito da una partita sei contro sei. Domani, ancora al lavoro, dalle 15 in poi al De Simone. Poco tempo per commentare la partita di ieri sera, una vittoria importante contro un avversario dalle buone qualità nonostante il momento difficile. In pieno recupero, l’allontamentento di mister Sottil dal rettangolo di gioco. L’allenatore del Siracusa ne ha parlato in sala stampa. “ Il fallo su Dezai era netto- spiega il tecnico azzurro- è sempre maltrattato e non so perché l’arbitro non abbia fischiato a nostro favore. Sulla partita devo ammettere che dopo un buon fraseggio iniziale e il vantaggio, abbiamo allentato l’intensità del nostro gioco. Dobbiamo capire che non si può mai abbassare la guardia, ma tutto sommato abbiamo portato a casa una vittoria meritata. Meglio con un centrocampo a tre ? Leggo sempre le vostre valutazioni, ma vorrei far notare che stiamo portando avanti un progetto tecnico, 4-2-3-1 con delle varianti. Dipende anche dall’avversario, la squadra credo stia facendo bene con questo modulo. Molto bene oggi sulle palle inattive, Catania ancora decisivo. Porcaro ? Non aveva mai giocato, oggi ho deciso di inserirlo in una partita non semplice, perché Ficarotta e Mosciaro sono ottimi attaccanti. L’ho visto in crescita, si è fatto trovare pronto. Ha fatto gol, ne ha sfiorato un altro”. Sottil si sofferma anche sulle critiche malgrado l’ottimo rendimento della squadra nelle cinque gare del mese di febbraio.“ Vado avanti per la mia strada – conclude Sottil- siamo convinti di poter raggiungere l’obiettivo. I cavalli buoni si vedono all’arrivo”. Miglior debutto non poteva augurarsi Davide Porcaro, uno dei migliori in campo autore della rete che ha sbloccato il risultato.“Potevo fare meglio sulla seconda occasione – esordisce il centrale sannita – spero di essere sempre pronto. Ci sono state alcune situazioni che potevo gestire diversamente. Devo migliorare tanto, la linea difensiva si è comportata bene, servivano tre punti e sono arrivati. Sono felice di aver segnato davanti ad un pubblico unico. Molte piazze di Lega Pro non hanno tifosi così appassionati. Non faccio pronostici, ma possiamo dire la nostra in questo campionato”.

    728x90_alfa
    freccia