• Cassibile. Confessa un furto: "ho rubato 500 piante rare di agrumi"

    Denunciato in stato di libertà un avolese di 46 anni per furto. Ha confessato di essere l’autore della sparizione di 500 alberelli di agrumi di una pregiata varietà denominata “Lemox” innestate su Citrus macrophylla, che erano stati sottratti lo scorso 9 marzo ai danni di un’azienda agricola di Cassibile.
    I Carabinieri, grazie ad un’attenta indagine, hanno scoperto il terreno nel quale erano state trasportate e piantate solo 380 delle pregiate piantine, con relativo impianto di irrigazione, che non sono molto diffuse in quanto per la loro produzione è necessario un accordo con il vivaista al quale dovrà essere corrisposto non solo il costo della piantina, ma anche le spese relative al brevetto da versare a coloro che innestano le piantine stesse. Tutte le piantine sono state restituite al proprietario.

    freccia