• Cassibile. Incendia la sua abitazione per dissidi familiari, fermato un 78enne

    Avrebbe cosparso di benzina l’abitazione condivisa con la moglie e dopo avervi dato fuoco ha fatto perdere le sue tracce. Per questo è stato posto a fermo di indiziato di delitto il 78enne Luigi Iozia. A suo carico i Carabinieri avrebbero raccolto gravi indizi. L’uomo è ritenuto dagli investigatori responsabile di aver cosparso con circa sessanta litri di benzina la casa che divide con la consorte,  fortunatamente assente al momento del fatto, e del seguente incendio.
    La casa è stata dichiarata agibile a livello strutturale dai vigili del fuoco ma gli interni sono andati completamente distrutti. Ingenti i danni nonostante il pronto intervento di pompieri e carabinieri. Subito è partita la “caccia” all’uomo rintracciato nel centro di Rosolini, dove pare volesse trovare appoggio da alcuni conoscenti. Messo alle strette dai militari è stato condotto alla stazione di Cassibile e posto in stato di fermo. Nella macchina dell’uomo è stato rinvenuto un fucile da caccia di sua proprietà, con il porto d’armi fosse scaduto da tempo, senza colpi. Pare che la causa dell’insano gesto sia da ricercare nei dissidi in ambiente familiare. L’uomo rimane a disposizione dell’autorità giudiziaria  in stato di fermo presso un’altra abitazione messagli a disposizione.

    728x90_Alfa
    freccia