• La classifica delle città intelligenti, Siracusa poco “smart” ma recupera altre due posizioni

    Siracusa 84esima tra le città italiane “smart”. Lo stabilisce la nuova classifica I-City Rank (2019) di Fpa, che sulla base di una serie di parametri valuta la capacità delle pubbliche amministrazioni di applicare soluzioni innovative e sostenibili. Il divario tra Nord e Sud d’Italia resta sempre più evidente, con una maglia nera assegnata a Crotone. Milano è, invece, la città più “intelligente”.
    Se non c’è di certo da gioire, guardando soltanto alla Sicilia, la città di Archimede si piazza comunque in una posizione migliore rispetto alle altre: è 84.a, lo scorso anno 86.a. Soltanto Palermo la precede, al 77esimo posto nella graduatoria. Siracusa supera invece Catania (85esima). Le altre siciliane: 91.a Ragusa, 92.a Messina, mentre per trovare Trapani si deve scendere al posto numero 102, seguita da Enna, Caltanissetta e Agrigento in fondo alla graduatoria.

    Tante ombre ma anche qualche luce. Siracusa, ad esempio, è 55.a per trasformazione digitale. In Sicilia, solo Palermo fà meglio (24.a). L’indicatore prende in considerazione la digitalizzazione dei servizi della pubblica amministrazione, l’accesso alla banda larga, wifi pubblico e ricorso ad home banking.
    Il dato peggiore, Siracusa lo fa registrare in tutela ambientale: è 100.a. Va leggermente meglio alle voci Solidità Economica (86.a) e Qualità Sociale (91.a). Discreto il risultato per Capacità di Governo, intesa come partecipazione sociale, tessuto sociale, legalità, sicurezza ed innovazione amministrativa: 73.a. Male l’indice di Mobilità Sostenibile, per Siracusa performance da fondo classifica: 91.a. Ma all’indicatore di settore It Mob, Siracusa fa registrare il 24.o miglior dato italiano. “It Mob” è la media matematica di tre indicatori elaborati su dati Istat ed aggiornati da PA Forum: funzionamento impianti semaforici, sistemi infomobilità a supporto del trasporto pubblico locale e servizi internet per la mobilità.
    “Una classifica che non ci fa esultare e neppure ci soddisfa in pieno, ma dalla quale traiamo spunti per il futuro e qualche conferma sul lavoro svolto in questo mesi”. Il sindaco, Francesco Italia, commenta così la graduatoria “Smart city e sostenibilità urbana” stilata dal Forum PA tenendo conto di sei indici e di 100 indicatori.
    “C’è tantissimo lavoro da fare – commenta ancora il sindaco Italia – ma questa classifica ci stimola a insistere più di prima sull’innovazione tecnologica. A tal proposito ricordo che presto sarà concluso il progetto di Open Fiber grazie al quale saremo la terza città in Italia interamente cablata per Internet super veloce. Le infrastrutture digitali meritano sempre più attenzione perché danno una mano determinante al miglioramento della qualità dei servizi e all’efficienza dell’amministrazione rispetto alle esigenze della gente. Ovviamente non perdiamo di vista le grosse criticità di Siracusa ma siamo ancora nel primo tratto del nostro percorso”.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia