• Concorso nazionale per le diverse abilità: premiazione e tante emozioni per i vincitori

    Ancora emozioni, dopo quelle delle giornate della competizione.

    Si è svolta ieri la cerimonia di premiazione del terzo concorso nazionale per le diverse abilità, nella sede dell’istituto alberghiero Federico II di Svezia.

    Toccanti le parole della presidente provinciale dell’Aipd,l’Associazione Italiana Persone Down,Cinzia Calandruccio. “Grazie-ha detto-  per averci dato ancora una volta l’occasione per dimostrare quanto siano validi nella ristorazione i nostri ragazzi considerati, ahimè, invalidi dalla società”.
    Festa grande e giusto riconoscimento per Nicoletta Sastri, Raffaele Caiazzo, Vittorio Costantino e Simone Indelicato che hanno effettuato un percorso impegnativo all’insegna dell’inclusione dando nel contempo ampia dimostrazione di spiccate capacità ed abilità proprio in un settore assai complesso e che richiede grandi professionalità, qual è quello della ristorazione.
    La finalità del concorso, come ha spiegato Luciano Graziano, maestro dell’Amira – Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi – è quella di promuovere l’inclusione nel mondo del lavoro dei ragazzi con diversa abilità. L’Istituto Alberghiero di Siracusa dunque, fa da apripista ad un  progetto che vuole sfociare nell’inclusione e nella futura occupazione dei soggetti diversamente abili, come ha osservato la dirigente scolastica professoressa Carmela Accardo. Presenti anche le associazioni “Sicilia Turismo per tutti” e “Mangiare bene e non solo” con i rispettivi presidenti Bernadette Lo Bianco e Gaetano Bongiovanni, i quali hanno ribadito l’importanza della sinergia tra le realtà del turismo e della ristorazione e mondo della diversa abilità.

    9413_bmw_iX1_consideration_design_728x90_ga
    freccia