• Contatore elettrico manomesso e furto di energia elettrica, denunce a Rosolini

    Un contatore dell’energia elettrica “abilmente” manomesso è stato individuato a Rosolini dalla Guardia di Finanza, intervenuta insieme ai tecnici di E-Distribuzione in una attività di indagine della Procura. Non solo il contatore era stato modificato, ma lo stesso allaccio alla rete elettrica era completamente abusivo ed utilizzato per usufruire illecitamente del servizio di fornitura.
    Le Fiamme Gialle della Tenenza di Noto hanno accertato che il contatore, che forniva energia ad un’abitazione privata, consentiva un risparmio del 64,86% sui consumi. L’allaccio elettrico abusivo, invece, collocato in corrispondenza di un altro misuratore regolarmente ubicato, era atto a fornire l’energia ad un’associazione sportiva dilettantistica che usufruiva, in tal modo, di energia elettrica a costo zero. Per tali motivi l’intestatario del congegno manomesso e il rappresentante legale dell’Associazione sportiva sono stati denunciati per i reati di furto di energia elettrica e truffa.
    I tecnici della società, inoltre, hanno proceduto al distacco della fornitura del servizio agli immobili che ne usufruivano illecitamente e alla rimozione del contatore e dell’allaccio abusivo che sono stati sottoposti a sequestro penale, dai militari della Guardia di Finanza netina.
    Sono in corso accertamenti per quantificare e calcolare l’esatto ammontare dell’energia elettrica sottratta e quindi del danno subito dalla società fornitrice.

    freccia