• Dal grande dolore al grande gesto: donato saturimetro in ricordo del padre deceduto

    Un saturimetro di ultima generazione è stato donato alla Unità operativa Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Umberto I di Siracusa da Alessandra e Gabriella La Rocca, in memoria del padre Mimmo, deceduto il 16 marzo scorso dopo trenta giorni di ricovero. Presenti alla cerimonia, il direttore del reparto Francesco Oliveri assieme al personale medico ed infermieristico.
    “Per noi e la nostra famiglia è stato un dolore immenso”, scrivono le figlie Alessandra e Gabriella in una lettera di accompagnamento. “Invece di cercare colpevoli o mancanze, abbiamo pensato, con l’aiuto della famiglia, di promuovere una raccolta fondi con il doppio scopo di dare un ruolo ad amici e parenti che ci erano vicini e lasciare un segno tangibile in quel reparto difficile che ha accompagnato papà per trenta giorni. Reparto gestito da donne e uomini che, pur bardati per ore come astronauti, riescono ad accompagnare i loro pazienti in un percorso tanto doloroso. Donne e uomini che hanno trovato il tempo e le parole giuste per quella telefonata giornaliera tanto attesa. Grazie, grazie, grazie per l’affetto che ci avete regalato. Grazie al direttore dottore Oliveri che ci ha aiutato a superare le pastoie della burocrazia, permettendoci di fornire al reparto un saturimetro di ultima generazione. Un piccolo dono in memoria di un grande uomo”. Alessandra e Gabriella si firmano “figlie innamorate” e gli occhi diventano lucidi alla lettura della loro missiva.
    Il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra, ha espresso alla famiglia la vicinanza dell’Azienda oltre ai ringraziamenti per una donazione di cui potranno usufruire i pazienti del reparto.

    freccia